I muri energetici nella coppia

Quante volte abbiamo notato una coppia che mangiava in silenzio – portata dopo portata – o era intenta a trafficare con il telefonino senza dirsi mai nulla? I muri di silenzio sono, per me, la cosa peggiore che possa accadere a due persone che dicono di voler condividere la vita.

I mattoni, che costituiranno la struttura di questi muri, nascono piano con una parola non detta per paura di ferire o di essere feriti, una verità non esplicitata per timore di perdere l’amore o di essere giudicati. Spesso non ce ne rendiamo nemmeno conto, ma la nostra energia bloccata attira altre situazioni in cui dovremmo affermare la nostra verità, che invece tacciamo, occasioni per aprire il cuore che invece chiudiamo. Così i mattoni si accumulano e, oltre alla paura e alla sensazione di non essere amati, si aggiungono la rabbia e il rancore.

Allora usiamo consapevolmente il mutismo come arma perché, sia che lo manteniamo o lo subiamo, il non comunicare in una coppia è fatale.

Non vorrete far diventare la vostra relazione qualcosa di piatto e grigio, monocorde e senza slanci, che non nutre e, alla fine, vi rende sostanzialmente infelici? E allora parlate finché la notte non diventi giorno, e se non basta parlate ancora! Condividete i vostri pensieri, i vostri desideri, le vostre paure. Dite all’altro quando state bene e, soprattutto, quando state male. Questo significa scegliere ogni volta la persona che vi sta accanto, ed essere scelti.




Iscriviti

Iscriviti ai miei canali per restare aggiornati sulle nuove pubblicazioni

I commenti sono disabilitati