Rossella Panigatti

Dopo essermi occupata per diciotto anni di guarigione spirituale, avevo incontrato tantissime persone che, pur non manifestando alcun sintomo, vivevano solo una parte di vita: l’altra l’aveva ingoiata l’infelicità. Fiaccate dalla fatica di esistere, si erano arrese alla impotenza o erano paralizzate dalla paura,  come insetti infilzati da uno spillo, solo che era il senso di fallimento che porta alla rinuncia senza nemmeno tentare.

Ho visto quanto fosse comune non ascoltarsi, perdersi dietro false mete e non vivere appieno la propria vita. Le conseguenze erano, a parte l’infelicità e la pesantezza di vivere, tensioni, fallimenti e, non ultimo, malattie. Mi stupiva soprattutto vedere giovani che soffrivano, che non capivano dove andare, che cercavano. Ce n’erano tanti, molti più di quanto si creda. E il disagio inizia sempre prima.

Nel 2006 ho deciso di dedicarmi, oltre a coloro che cercavano come guarire, anche a coloro che stavano male e non sapevano perché, per aiutarli a sciogliere il dolore senza speranza che porta a una vita vissuta a metà. Volevo dar voce ai bambini feriti di ieri che oggi albergano in corpi ormai appesantiti di adulti. E ancora oggi desidero che, attraverso questo approccio, essi parlino agli adulti che sono diventati, aiutandoli a sciogliere i muri che impediscono loro di essere integri.

Vorrei che gli adulti si lasciassero prendere per mano per ricominciare a vedere la bellezza e la meraviglia, ritrovando lo stupore che avevano allora nel guardare la vita e se stessi con passione, con leggerezza, con gioia.

Anche se so benissimo quanto siamo bravi a farci del male, a affossarci, a negarci, so altrettanto bene che possediamo tutti gli strumenti per ritrovarci e ritrovare la gioia che ci spetta per diritto di nascita, e, in sostanza, per manifestare il miracolo che siamo.

Ecco i passi che mi hanno condotta qui:

Potrei definirmi una ricercatrice spirituale, sono scrittrice e guaritrice; milanese, mi laureo in Scienze Politiche e prima di dedicarmi a questo percorso, la mia carriera lavorativa mi porta fino all’imprenditoria nella comunicazione e marketing.
Mi avvicino alla prospettiva energetico-spirituale di Martin Brofman per guarirmi da un’ernia al disco e da una forte depressione. Poiché questo mi cambia letteralmente la vita, decido di dedicarmi completamente a diffondere questi principi, insegnando le tecniche che mi avevano aiutata.
Ho applicato su di me e insegnato la guarigione spirituale per oltre sedici anni, continuando a cercare, sperimentando diversi approcci metodologici. Ho approfondito la psicoanalisi e il Pensiero Positivo; ho fatto diverse bellissime esperienze di Sciamanesimo; ho vissuto la magia del Firewalking e la consapevolezza del Channeling e del Rebirthing.
Come risultato della mia esperienza e dell’osservazione “sul campo” nell’ambito della guarigione spirituale, ho notato quante persone fossero infelici pur non essendo ancora ammalate.
Ho cercato quindi degli strumenti che permettessero di sciogliere le tensioni prima che si manifestassero come sintomi fisici. Ho messo a punto la «Comunicazione Energetica Integrata® ». Si tratta di un approccio concreto che, attraverso il riequilibrio energetico, permette di individuare, comprendere e sciogliere quei muri energetici che, se trascurati, si manifestano nel fisico come sintomi patologici e come fallimenti nella vita.

Com.E. In., ovvero la Comunicazione Energetica Integrata®, è un’analisi approfondita in chiave energetica dei processi di comunicazione interna (verso nei stessi), esterna (verso gli altri), e con la natura per ritornare all’equilibrio usando tutti i mezzi energetici a nostra disposizione. Questo approccio ha dato vita anche al saggio  “La comunicazione vitale” edito da TEA nel settembre 2008.

I saggi che riguardano la guarigione spirituale e, quindi, che analizzano la correlazione energetica tra stato di coscienza e patologia sono: il long seller: “I sintomi parlano” – edito da TEA (fornisce l’interpretazione energetica di più di 100 patologie), edito nel 2003 che nel 2016 ha raggiunto le 100.000 copie vendute. Nel  febbraio 2012, per evidenziare maggiormente la causa emozionale che ha creato il sintomo fisico ho pubblicato, sempre con TEA, Le emozioni parlano, un’analisi di altre 60 patologie, suddivise secondo questo nuovo criterio. Dell’Aprile 2005 era  “Guariti – Storie vere di chi ha scelto la salute” (TEA), che narra la cronistoria di dieci esperienze di guarigione.

Un intermezzo nella produzione di saggi sono stati: nel Novembre 2009 è uscito il mio primo romanzo, AnimaMagica – (TEA) la storia di una ragazzina problematica che incontra il mondo dell’energia, trovando la sua strada e, nel gennaio 2010, il DVD + libro Le relazioni energetiche.

Nell’aprile 2013 è uscito  “La paura della paura” (TEA), una visione spirituale  del sentimento imperante in questi periodi non facili… per dare chiavi di lettura e strumenti che ci fanno considerare la paura come una preziosissima alleata, una forza che – invece di inibire – ci spinge avanti. Infine, nell’aprile 2015 nasce La fame d’amore, una visione energetica per non confonderci: ci aiuta a comprendere e a vivere l’amore, a riconoscere e a gioire del sesso e a lasciar andare tutto ciò che non appartiene né all’uno né all’altro.

Infine, e si perde nella notte dei tempi, sono coautrice di: “Tieni la vita nelle tue mani”- edito da De Vecchi, una guida all’applicazione del Pensiero Positivo.